Gettare le basi per il lavoro sulla parità di genere - CIDSE

Porre le basi per il lavoro sulla parità di genere

La rete CIDSE ha intrapreso una revisione dell'uguaglianza di genere in 2016: scopri dove questo ci ha portato e quali sono i nostri prossimi passi.

In queste ultime settimane dell'anno siamo continuamente incoraggiati a guardare indietro ai nostri successi, pianificare il nostro futuro, elaborare risoluzioni per il nuovo anno. Un anno che passa sembra essere un grosso problema nella vita delle persone. Un periodo di tempo durante il quale le cose possono cambiare drasticamente e gli eventi possono spingere la vita a prendere una strada diversa per il bene e il male. Nella sfera dell'uguaglianza di genere, tuttavia, il tempo sembra passare in modo diverso e, purtroppo, un anno sembra solo un piccolo frammento di tempo in un processo troppo lento verso il cambiamento sistemico e la giustizia.

Per noi del CIDSE, tuttavia, i piccoli passi che abbiamo fatto quest'anno per l'uguaglianza di genere hanno sicuramente significato molto. A marzo abbiamo lanciato il nostro piattaforma blog sulla parità di genere, aprendo uno spazio di discussione su questioni che riguardano l'uguaglianza di genere in contesti diversi. Questa è stata un'esperienza nuova ed eccitante per noi, che ci ha permesso di entrare in contatto con nuove persone e movimenti che sono attivamente impegnati nella giustizia di genere o che hanno semplicemente condiviso le loro riflessioni su una specifica questione di genere che hanno riscontrato all'interno della loro comunità.

Il giornalista siriano Ola Aljari ha descritto le lotte di molte donne rifugiate che hanno dovuto fuggire dal loro paese e adattarsi a una nuova società e la fiducia che può costruire un programma radiofonico in cui le donne possono condividere le loro storie e scambiare consigli. In lei blog Achala Abeysinghe ha descritto come la rappresentanza femminile ai massimi livelli sia ancora praticamente assente in molte arene politiche, tra cui l'UNFCCC sui cambiamenti climatici. Altri blog hanno messo in luce la relazione fondamentale tra terra e uguaglianza di genere: in molte circostanze le donne sono escluse dalla proprietà terriera e sono costrette a dipendere dagli uomini, rendendo impossibile per loro ottenere l'indipendenza e rimanere ad alto rischio di povertà. Teresa Toldy's blog analizzato l'Enciclica Laudato Si 'attraverso una lente di genere, illustrando come il documento avrebbe potuto approfondire gli impatti differenziali della povertà su uomini e donne. Rapporto su una relazione della Confederazione internazionale dei sindacati sulle donne e l'economia della cura, Maria Tsirantonaki fare luce sulla rappresentanza sproporzionata delle donne in un'occupazione poco remunerata, sottovalutata e insicura. Molte altre storie e riflessioni sono state condivise da altri scrittori con cuori e menti aperti.

Il puzzle che questi blog mettono insieme è quello in cui l'uguaglianza di genere è lungi dall'essere raggiunta. Sottolineano le molte difficoltà che le donne devono affrontare per vivere una vita dignitosa allo stesso livello delle loro controparti maschili. Come scrisse Finola Finnan nel suo blog, “L'uguaglianza di genere non riguarda le donne. Si tratta di donne, uomini, ragazzi e ragazze, riguarda la nostra umanità condivisa e la creazione di società più eque che riconoscono il diritto di ogni persona a essere trattata con dignità. Ma siamo ancora lontani da quell'ideale. "

I blog contenevano anche storie di alcuni dei protagonisti della parità di genere che, nonostante tutte le probabilità, lottano e assicurano vittorie per se stessi e per molte altre donne. Il potere che una comunità che lavora insieme può avere di cambiare le cose è impressionante! Non vediamo l'ora di ascoltare e condividere storie più esemplari l'anno prossimo, aggiungendo ad ogni articolo un nuovo pezzo di questo puzzle complesso, stimolante e commovente. Abbiamo il privilegio di far parte di una rete aperta, raggiungendo costantemente così tanti nuovi alleati che sono disposti a condividere con noi le loro storie sull'uguaglianza di genere e vogliamo continuare a sfruttare al meglio questa opportunità unica!

Abbiamo avviato una revisione interna del nostro lavoro sull'uguaglianza di genere attraverso un'indagine di riferimento di genere nel 2016. L'obiettivo del sondaggio era quello di creare un'istantanea delle competenze e delle carenze della nostra rete nella promozione dell'uguaglianza di genere e formulare raccomandazioni chiare per portare avanti questo lavoro nel nostro nuovo Piano Operativo, il documento che guiderà il nostro lavoro nei prossimi cinque anni. Grazie a questo processo, abbiamo intensificato le nostre ambizioni di affrontare sistematicamente il lavoro sulle risorse e sull'uguaglianza di genere, dal punto di vista politico, organizzativo e come componente chiave della nostra visione e azione di cambiamento sistemico. Miriamo ad approfondire e rafforzare la nostra narrativa del cambiamento sistemico con una chiara cornice di parità di genere che sarà visibile nel nostro lavoro di advocacy e programma, nonché nella nostra comunicazione esterna. Vogliamo stabilire strumenti per migliorare l'integrazione di una prospettiva di uguaglianza di genere in tutti gli aspetti del nostro lavoro e promuovere l'uguaglianza di genere in tutta la rete, nei nostri partner e nel nostro lavoro di difesa, basandoci sulle competenze e pratiche già esistenti nella rete e Il ruolo distintivo del CIDSE nel promuovere l'uguaglianza di genere nella chiesa. Questo esercizio di introspezione ci ha fatto comprendere molte delle carenze del nostro lavoro fino ad ora, anche in termini di strutture interne - siamo convinti che "il cambiamento inizia da noi" e che lavorare in un ambiente che garantisca l'uguaglianza di genere dovrebbe essere uno dei nostri punti di partenza.

Un anno non è molto nella traiettoria dell'uguaglianza di genere troppo lenta, ma in CIDSE ricorderemo con orgoglio 2016 come l'anno in cui abbiamo lanciato il nostro blog di genere, raccontando storie stimolanti che speriamo abbiano ispirato molti. Lo ricorderemo anche come l'anno in cui abbiamo deciso di puntare più in alto nel lavoro sulla parità di genere attraverso la nostra rete, dopo un lungo periodo di consultazione e riflessione. La risoluzione del nuovo anno? Metti l'uguaglianza di genere al centro del nostro lavoro: ora abbiamo le basi per farlo. Per ricordare le parole di Fatima Hasse, una delle nostre blogger, "Assicuriamoci che tutti noi, nelle nostre vite e incontri quotidiani, agiamo e parliamo secondo i valori e i principi di uguaglianza tra uomini e donne".

Condividi questo contenuto sui social media
Protetto da miniOrange