Donne che resistono all'estrattivismo - CIDSE

Donne che resistono all'estrattivismo

Conferenza co-sponsorizzata dal membro CIDSE, Development and Peace (Canada) con la partecipazione dei difensori della terra 45 da oltre 20 paesi (Montreal, aprile 27-30, 2018)

Da aprile 27 a 30, partner per lo sviluppo e la pace Chantheany Mout del DPA in Cambogia ed Nur Neşe Karahan di Beyond Istanbul in Turchia si uniranno a 40 altre donne difensori dei diritti umani del Quebec, in Canada e in tutto il mondo al Raduno internazionale di donne che resistono all'estrattivismo a Montreal. Condividendo le loro esperienze e strategie di resistenza, nonché esprimendosi contro le minacce che stanno affrontando a causa del loro lavoro, il raduno metterà in evidenza gli impatti dell'estrattivismo sulle donne indigene e non indigene e gli importanti passi che stanno prendendo per garantire il benessere delle loro comunità e della loro terra.

L'estrazione di risorse, compresi i progetti minerari, di gas e petrolio, oltre ai progetti energetici associati di cui hanno bisogno, ha un forte impatto sulle comunità di tutto il mondo. È sempre più evidente che i progetti estrattivi sono particolarmente dannosi per la vita delle donne nelle comunità colpite dalle miniere, a causa della distruzione ambientale, della violenza di genere e della maggiore iniquità sociale, per citarne alcuni.

Le donne spesso non vengono consultate nel processo decisionale o nella valutazione degli impatti sociali e ambientali dei progetti estrattivi. Le loro voci non vengono ascoltate e sono spesso emarginate, nonostante la loro prospettiva e conoscenza uniche e il ruolo importante che svolgono nelle loro comunità.

L'International Gathering of Women Resisting Resource Extraction includerà sessioni chiuse in cui i partecipanti sono invitati a condividere esperienze e strategie con altri attivisti di prima linea, nonché sessioni aperte al pubblico. I partner per lo sviluppo e la pace parteciperanno all'intero incontro.

Le donne leader indigene di tutto il Canada, così come l'Asia, l'America Latina e l'Africa, parleranno di strategie creative e femministe per difendere i loro diritti umani, i loro territori e le loro comunità di fronte all'estrazione di risorse su larga scala. Development and Peace ospita un panel di discussione che avvierà le attività pubbliche del programma, che comprende workshop e una serata culturale.

 DP partner Nur Neşe KARAHAN credito DP

Nur Neşe KARAHAN ha guidato la resistenza contro una miniera di rame e progetti di dighe idroelettriche sulla collina di Cerattepe, sopra la città di Artvin nella regione turca del Mar Nero da 1995 come membro della Green Artvin Association Turkey. È diventata presidente dell'Associazione in 2009, che fa parte della rete Beyond Istanbul, un partner per lo sviluppo e la pace che difende i diritti alla terra delle comunità. Laureato in scienze sociali, Neşe è stato impiegato statale per il governo da 1975 a 1995. Negli ultimi anni di 20, ha gestito una panetteria di famiglia dopo la morte del marito. Neşe è nata ad Artvin in 1956 e ha due figli.

 

 Partner DP Chantheany MOUT Credit DP ridimensionato

Chantheany MOUT è il coordinatore della rete degli impatti sociali e ambientali dell'industria estrattiva (EISEI) allo sviluppo e al partenariato in azione (DPA) in Cambogia. DPA è un partner di lunga data di sviluppo e pace. Ha conseguito una laurea in ingegneria presso l'Istituto di tecnologia della Cambogia. Negli ultimi cinque anni, Chantheany ha coordinato la rete EISEI nazionale di DPA, che guida la ricerca, influenza la politica mineraria e condivide informazioni sugli impatti sociali e ambientali dell'industria estrattiva in Cambogia. Ha una profonda conoscenza ed esperienza sull'impegno della comunità in progetti di mining e agroalimentare e rappresenta DPA su una varietà di piattaforme del settore privato.

 

 

 

È richiesta la registrazione alla sessione pubblica a causa dello spazio limitato.

Per ulteriori informazioni, contattare: Elena Wright, Advocacy & Research Officer (elana.wright (at) devp.org).

Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul sito Web di Development and Peace.
Development and Peace è membro del CIDSE in Canada.

Condividi questo contenuto sui social media