La Dichiarazione universale dei diritti umani compie 70 anni - CIDSE
Credito: ONU

La Dichiarazione universale dei diritti umani trasforma 70

Credito: ONU

Oggi, 10, 2018 di dicembre, la rete CIDSE si unisce alle voci di tutto il mondo per celebrare la Giornata dei diritti umani e l'70 anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani.
Di seguito troverai un articolo sul clima e i diritti umani di Stefan Salzmann di Fastenopfer, membro del CIDSE in Svizzera, nonché iniziative o comunicati stampa di altri membri.
Il CIDSE sostiene anche un evento collaterale su diritti umani, estrattivi, attività estrattive e cambiamenti climatici a Katowice / Polonia.

Giornata dei diritti umani: stiamo causando il diluvio (questo articolo è disponibile anche in Francese di Tedesco sul sito Web di Fastenopfer).

I negoziati alla 24th Climate Conference di Katowice sono in pieno svolgimento. Il cambiamento climatico ha da tempo cessato di essere un problema ambientale solo di interesse per la scienza e la politica: ora tutti sono in grado di sentire e vedere il cambiamento climatico. Oggi, nella Giornata dei diritti umani, è particolarmente importante notare quanti diritti umani sono minacciati dai cambiamenti climatici.

Estati estremamente calde, lo scioglimento dei ghiacciai, gli uragani, la siccità e la desertificazione o l'innalzamento del livello del mare minacciano le zone costiere ei loro abitanti. Conosciamo fin troppo bene il cambiamento climatico, in Svizzera e attraverso i media. Il fatto è che i disastri ambientali minacciano numerosi diritti umani e le persone povere sono colpite in modo sproporzionato. Hanno poche possibilità di adattamento, ma hanno contribuito in minima parte al cambiamento climatico.

Le condizioni meteorologiche estreme minacciano le loro vite e quindi il loro diritto alla vita. I cambiamenti climatici provocano sempre più il fallimento delle colture e quindi il diritto al cibo non è più garantito. Sia la siccità che le inondazioni violano il diritto all'acqua e all'igiene. Lo smog indotto dal calore compromette la salute e quindi il diritto umano alla salute. Il cambiamento dei paesaggi costieri porta le persone a migrare verso territori sconosciuti senza infrastrutture o reti sociali - quindi anche il diritto umano a un alloggio dignitoso viene violato.

Questo non è affatto un elenco esaustivo dei diritti umani minacciati dal cambiamento climatico: ad esempio, i Manoki vivono nella foresta pluviale brasiliana. Dipendono da una foresta incontaminata; è il fondamento della loro esistenza e spesso una dimora spirituale. Le foreste vengono abbattute per far posto ai progetti di dighe e viene rilasciata C02, che accelera ulteriormente il cambiamento climatico. Il diritto allo sviluppo oi diritti delle popolazioni indigene cadono nel dimenticatoio.

Stefan Salzmann è Climate and Energy Officer di Fastenopfer.

Fastenopfer partner brasiliano ridimensionato

Il coordinatore di Fastenopfer Luciano Padrão parla
alle comunità locali in Brasile (© Fastenopfer) 

LE INIZIATIVE E I COMUNICATI STAMPA DI ALTRI MEMBRI DEL CIDSE COMPRENDONO:

Broederlijk Delen (Belgio) "70 jaar mensenrechten"
I diritti umani sono un tema ricorrente in tutto il lavoro di Broederlijk Delen, non solo nei paesi partner, ma anche in Belgio. In un momento in cui il quadro internazionale dei diritti umani è sempre più apertamente messo in discussione, per Broederlijk Delen è più che mai cruciale ricordare ai portatori di obblighi i loro obblighi e difendere i diritti dei più vulnerabili e proteggere i difensori dei diritti umani.

BD 70 jaar mensenrechtenverklaring

(© Broederlijk Delen)

Cordaid (Paesi Bassi) "Cartoni animati sui diritti umani nei Paesi Bassi"-" Credi che la salute sia un diritto umano? "
Cordaid e Kompass hanno pubblicato vignette sui diritti umani nei Paesi Bassi. I cartoni animati descrivono i problemi dei diritti umani nei Paesi Bassi, sulla base della ricerca dei rapporti delle Nazioni Unite.
Cordaid ha anche pubblicato un articolo sul diritto alla salute e alla copertura sanitaria universale (UHC).

Cordaid Cartoon articolo sulla dichiarazione delle risorse umane 1 900x560

(© Cordaid)

Sviluppo e pace (Canada) "Stiamo ancora aspettando il difensore civico"(Francese)
Come membro della Canadian Network on Corporate Accountability, Development and Peace sta presentando una petizione al governo Trudeau firmata da oltre organizzazioni 200 provenienti da paesi 56 in tutto il mondo sollecitando la creazione di un nuovo ufficio del difensore civico per le persone colpite dalle attività minerarie canadesi , compagnie petrolifere e del gas, come promesso dal governo canadese a gennaio 2018. La lettera è stata avviata dalla rete guidata dalla Chiesa cattolica latinoamericana Iglesia y Mineria al Forum sociale tematico sulle miniere tenutosi a Johannesburg, in Sudafrica, a novembre.

DP sta ancora aspettando il difensore civico

(© Rete canadese sulla responsabilità aziendale)

FOCSIV (Italia)"La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani compie 70 anni. Acquistato - Aggiungi - Dichiara »
Un membro di Focsiv, PRO.DO.CS ha lanciato un concorso nazionale per le scuole italiane sul tema “La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani compie 70 anni. Aggiorna - Aggiungi - Dichiara”. La cerimonia di premiazione finale si svolgerà il 18 dicembre.

Dichiarazione Focsiv HR 70 anni finale

(© Focsiv)

Manos Unidas (Spagna) "Sin Derecho a la Alimentación, non è possibile garantire il resto di Derechos Humanos".
In occasione del 70 ° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, Manos Unidas denuncia il mancato rispetto del diritto al cibo. A seguito di un incontro internazionale con le organizzazioni partner sul diritto al cibo in Africa, pubblicano la “Dichiarazione di Dakar” rilasciata dai loro partner e lanciano una serie di 7 interviste video. A partire dal 10 dicembre verrà pubblicato un video ogni giorno, oltre a uno con i momenti salienti dell'incontro.

Campagna Manos Unidas diretta al cibo

(© Manos Unidas)

Maryknoll Office for Global Concerns (USA) "La società civile chiede la protezione dei diritti umani negli interventi di sviluppo"

L'ufficio Maryknoll for Global Concerns ha aderito a trenta organizzazioni che chiedono al governo degli Stati Uniti di proteggere i diritti umani negli interventi di sviluppo. Chiedono gli Stati Uniti, altri Stati e le istituzioni di finanziamento dello sviluppo (DFI) per garantire che gli interventi di sviluppo supportino la realizzazione dei diritti umani, evitare di provocare o contribuire alla violazione dei diritti, promuovere un ambiente favorevole alla partecipazione del pubblico nei processi di sviluppo e salvaguardare i difensori dei diritti umani.

Meme di Maryknoll Human Rights Defenders

(© Maryknoll Office for Global Concern)

MISEREOR (Germania) "Gefährdete Menschenrechte"
MISEREOR sottolinea la grande importanza e rilevanza della Dichiarazione universale dei diritti umani per i suoi compiti in tutto il mondo. "La Dichiarazione universale dei diritti umani è una linea guida e un punto di riferimento per il nostro lavoro, ma attualmente stiamo lavorando più duramente per proteggere i diritti umani, poiché stiamo attualmente vivendo una crisi fondamentale che colpisce sia il quadro dei diritti umani che le sue basi", ha affermato Pirmin Spiegel , Direttore di MISEREOR.

Teaser 70 Jahre Menschenrechte negativ HP

(© MISEREOR)

SCIAF (Scozia) "La lotta per i diritti umani a Chocó, in Colombia"
Un difensore dei diritti umani su tre ucciso in 2017 era colombiano. SCIAF e i suoi partner Caritas Colombia, Tierra Digna, Diocesi di Quibdó, Diocesi di Apartadó e Diocesi di Istmina-Tadó, hanno lavorato con le comunità lungo il fiume Atrato, in Colombia, da 2006 per difendere i loro diritti umani. I partner SCIAF dell'Università di Glasgow, Mo Hume e Allan Gillies, parlano della lotta per i diritti umani a Chocó, in Colombia.

Dettaglio del fiume Atrato Sciaf

(© SCIAF)

EVENTO LATERALE A KATOWICE
CIDSE ha supportato l'organizzazione e ha partecipato al Forum sociale tematico sull'estrazione mineraria e l'economia estrattiva che si è svolto a Johannesburg / Sudafrica in 12-15 in novembre. I partner presenti a Katowice / Polonia per la conferenza internazionale COP24 sui cambiamenti climatici riferiranno sui risultati del Forum sociale tematico con particolare attenzione ai diritti umani.

Volantino TSF side event COP24

Flyer_TSF_side_event_COP24.jpg

Condividi questo contenuto sui social media