Futuro partenariato UE-Africa - CIDSE

Futuro partenariato UE-Africa

Il ruolo delle comunità locali nella promozione della sicurezza e della resilienza umana


CIDSE, insieme a AEFJN, Caritas Europa, COMECE, le Comunità di Sant'Egidio, Don Bosco Internazionale, e il Jesuit Refugee Service, co-organizzato a webinar il 15 ottobre 2020 moderato da Josianne Gauthier, Segretario generale del CIDSE.

L'evento ha riunito 150 persone e si è concentrato sul ruolo delle comunità locali nella promozione della sicurezza umana e della resilienza nel futuro partenariato UE-Africa. Ha contato relatori della Commissione europea (CE), del Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) e del Parlamento europeo, nonché rappresentanti della società civile di sei paesi africani:

  • Sig.ra Gertrude Chimange, Zimbabwe
  • P. McDonald Nah, Liberia
  • Sig. Samuel Mwangi, Kenya
  • Sig.ra Victoria Madedor, Nigeria
  • Mr. Prosper N'Douba, Repubblica Centrafricana
  • Sig.ra Nazik Hamat Djido, Sud Sudan

L'evento online è stato organizzato nel contesto dei negoziati in corso sul nuovo quadro per le relazioni UE-Africa. Uno dei settori prioritari di cooperazione previsti nel rinnovato partenariato UE-Africa è elasticità. Per contribuire a plasmare questo pilastro del partenariato, l'evento mirava a creare spazio per una discussione che andasse oltre la resilienza dello Stato e la sicurezza dello Stato, basandosi sul concetto di sicurezza umana e coprendo un concetto più ampio di resilienza, che comprenda tutte le persone e l'insieme di società. Data l'importanza della cooperazione UE-Africa in questi settori, ma anche che devono ancora essere compiuti progressi significativi nella promozione di società resilienti e nell'applicazione di un approccio alla sicurezza umana, questa iniziativa congiunta ha cercato di far luce sul importanza di sostenere e promuovere il ruolo degli attori e delle comunità locali e di fede come importanti contributori per raggiungere questi obiettivi. I relatori africani hanno illustrato i modi in cui gli attori locali svolgono un ruolo nella costruzione della resilienza e della sicurezza umana. I loro contributi hanno mostrato come le cause profonde dei conflitti, dell'instabilità e della mancanza di coesione sociale possono essere affrontate a livello di base, attraverso il coinvolgimento della comunità e intraprendenza degli attori locali.

In linea con l'esito delle discussioni del 15 ottobre, CIDSE auspica che il imminente riunione dei leader dell'UA e dell'UE il 9 dicembre 2020 e il prossimo anno 6th Vertice UA-UE porterà a un partenariato rinnovato che è molto più fondato su approcci dal basso verso l'alto e sostiene e promuove il ruolo degli attori e delle comunità locali e di fede.

Puoi anche accedere a registrazione video dell'evento qui.


Immagine di copertina: Lavoro psicologico e sociale con sopravvissuti e famiglie affette in Liberia by Foto delle Nazioni Unite - Licenza sotto CC BY-NC-ND 2.0.

Condividi questo contenuto sui social media