CIDSE si unisce alla Giornata mondiale di azione verso un mondo compassionevole ed equo - CIDSE

CIDSE partecipa alla Giornata mondiale di azione verso un mondo compassionevole ed equo

CIDSE si unisce al Global Day of Action questo 11 marzo, lanciato da The Green Faith International Network per inviare un segnale forte ai leader globali. La rete cerca di accelerare la crescita e l'influenza del movimento ambientalista religioso sull'azione del cambiamento climatico in tutto il mondo prima della COP26. Leggi la dichiarazione "Sacred People, Sacred Earth":

Siamo uniti dalla convinzione fondamentale che tutte le persone, tutti gli esseri viventi e la Terra siano sacri.  

Mentre consideriamo lo stato del mondo oggi, i nostri cuori traboccano di preoccupazione.  

Siamo spaventati e frustrati dal danno che COVID-19 sta infliggendo alle nostre comunità. La pandemia ha rivelato crudeli ingiustizie. I vulnerabili subiscono gli impatti più gravi.

Sappiamo di questa ingiustizia. Lo abbiamo già visto. Queste stesse comunità sono colpite in modo sproporzionato e catastrofico dall'accelerazione dell'emergenza climatica.

Gravi minacce sono alle nostre porte mentre il mondo si rifugia. Assistiamo all'ascesa di governi sempre più irresponsabili o autoritari, economie sfruttatrici e forze culturali estremiste che ci mettono l'uno contro l'altro, prendono di mira le donne e le comunità oppresse e alimentano il dubbio sulla scienza necessaria per salvare la vita sulla Terra. Questo è un mondo di povertà diffusa, ingiustizia razziale e di genere, massiccia disuguaglianza di reddito e devastazione della natura. Questa versione della civiltà è insostenibile a tutti i livelli. Se non agiamo ora, ci aspettano impatti peggiori.

Un futuro di gran lunga migliore è possibile se la nostra risposta collettiva alla pandemia e alla crisi climatica è guidata da compassione, amore e giustizia a una scala che soddisfi questo momento. Non dobbiamo solo fornire il sollievo di cui così tanti hanno bisogno per sopravvivere. Dobbiamo creare una nuova cultura, politica ed economia della vita che guarisca le persone e il pianeta.

Immaginiamo un mondo trasformato, in cui l'umanità in tutta la sua diversità ha sviluppato un rispetto condiviso per la vita sulla Terra. Insieme, stiamo costruendo comunità ed economie resilienti e premurose che soddisfano le esigenze di tutti e proteggono il pianeta. L'era della conquista, dell'estrazione e dello sfruttamento ha lasciato il posto alla cooperazione e alla comunità. La bella vita è quella della connessione, l'uno con l'altro e con tutta la natura. È un mondo di vita fiorente che sostituisce la disperazione con la gioia, la scarsità con l'abbondanza condivisa e il privilegio con il potere equamente distribuito.

Il lavoro per creare questo futuro inizia adesso.

Nei mesi a venire, i governi e le istituzioni finanziarie spenderanno ingenti somme in risposta alla pandemia. I governi presenteranno gli impegni sul clima alla COP26 nel novembre 2021. Queste azioni non devono perpetuare un sistema economico obsoleto che si basa sui combustibili fossili e sulla distruzione delle foreste, delle acque, degli oceani e dei suoli che rendono possibile la vita. Dovrebbero invece accelerare lo sviluppo delle energie rinnovabili; garantire l'accesso universale ad acqua e aria pulite, energia pulita a prezzi accessibili e cibo coltivato nel rispetto della terra; creare posti di lavoro pagando salari familiari ai lavoratori in condizioni di sicurezza. I paesi ricchi devono assumersi la responsabilità di una quota maggiore di riduzioni delle emissioni per sostenere una transizione giusta globale. Dobbiamo anche prepararci ad accogliere coloro che saranno sfollati da COVID e dal cambiamento climatico.  

La compassione, l'amore e la giustizia non richiedono meno a tutti noi.

Leggi il documento completo di seguito:

Condividi questo contenuto sui social media
Protetto da miniOrange