Evento

Giornata Internazionale d'Azione del Trattato delle Nazioni Unite


dettagli dell'evento


Anticipare il Trattato sulle società transnazionali!

Il 15 marzo 2022 il Presidente dei negoziati presenterà al Consiglio dei diritti umani il rapporto dell'ultima sessione. In questo giorno, invitiamo i movimenti sociali, le ONG, i sindacati e la società civile ad agire insieme per portare avanti il ​​Trattato e garantire che non deraglia in nome degli interessi aziendali! Abbiamo bisogno di giustizia per le persone colpite e di regole per le aziende!

Che cosa può il tuo organizzazione continua le 15th di marzo? 

  1.  Sii attivo sui social media, prendendo di mira e taggando i media, le istituzioni e i decisori rilevanti nei tuoi paesi. Quando possibile, diffondi le informazioni sui casi che sostieni, i rapporti sulla responsabilità aziendale e le tue principali richieste per il trattato.
    Puoi usare gli hashtag: #UNTrattato - #BindingTrattatoNow - #StopCorporateCapture 
  2. Invia lettere al tuo governo chiedendo di essere una parte attiva e costruttiva nei negoziati sul Trattato, compresi i colloqui e le consultazioni intersessione.
  3. Organizza eventi nel tuo paese per fornire prove e visibilità politica alla necessità di uno strumento internazionale legalmente vincolante per ritenere responsabili le multinazionali e altre imprese.
  4. Entra in contatto con parlamentari e altri personaggi pubblici nel tuo paese per impegnarti pubblicamente ad aiutare il processo del trattato il 15 marzo e oltre: è perfetto se trovi una buona testimonianza accreditata per il trattato vincolante ben oltre quel giorno.
  5. Parla con i media nel tuo paese e dai visibilità al Trattato attraverso opinioni, articoli, interviste con comunità e difensori dei diritti umani o altre attività pubbliche che potrebbero attirare l'attenzione dei media.

Informazioni di base
Le aziende rappresentano una delle principali minacce ai diritti umani e al nostro pianeta. Gli esempi di abusi aziendali sono numerosi. Un piccolo numero di Le società transnazionali sono responsabili della maggior parte delle emissioni storiche di gas serra e sono quindi oggettivamente responsabili della crisi climatica in cui stiamo vivendo.
Ogni giorno, i popoli indigeni vedono le loro terre ancestrali appropriarsi in nome di estrazioni di risorse e a scopo di lucro; combattono contro la distruzione di prezioso ecosistemi e proteggere le loro culture, identità e libertà. Contadini, pescatori e pastori sono testimoni delle loro terre, acque e semi catturati da potenti attori privati. Le donne sono particolarmente colpite e affrontare ulteriori ostacoli nell'accesso alla giustizia quando le corporazioni li vittimizzano.
I lavoratori di tutto il mondo sono costantemente confrontati violazioni dei diritti umani da aziende che cercano manodopera a basso costo, tempi di spedizione internazionali più rapidi e margini di profitto senza precedenti.
Ecco perché nel 2014, Gli Stati alle Nazioni Unite hanno avviato un processo negoziale cruciale in merito a un trattato internazionale volto a garantire giustizia per le persone e le comunità colpite da violazioni aziendali e prevenire e affrontare i danni comportamento da attori economici. Oggi, la crisi del COVID ha solo esacerbato queste dinamiche sistemiche di non regolamentato globalizzazione mentre espone ancora una volta l'influenza che le big pharma esercitano sui governi e sulla comunità internazionale. Lo ha riferito la People's Vaccine Alliance Pfizer, BioNTech e Moderna guadagnano $ 1,000 ogni secondo le i paesi più poveri del mondo rimangono in gran parte non vaccinati. In breve, le aziende danno la priorità profitti al di sopra anche i diritti alla salute delle persone tra una pandemia globale.  

Informazioni ufficiali sul processo disponibili qui: https://www.ohchr.org/en/hrbodies/hrc/wgtranscorp/pages/igwgontnc.asp

Condividi questo contenuto sui social media