CIDSE@COP28 – CIDSE

CIDSE@COP28

Il tempo stringe: sono necessarie decisioni coraggiose per affrontare la crisi climatica in modo sistemico ed equo

NUOVA


“Dobbiamo superare la mentalità di apparire preoccupati ma non avere il coraggio necessario per produrre cambiamenti sostanziali. Sappiamo che di questo passo tra pochi anni supereremo il limite massimo consigliato di 1.5° C e di lì a poco raggiungeremo anche i 3° C, con il rischio elevato di arrivare a un punto critico. … Sebbene le misure che possiamo adottare ora siano costose, il costo sarà tanto più gravoso quanto più a lungo aspettiamo”. Papa Francesco (LD 56)

La Conferenza sui cambiamenti climatici dell’UNFCCC (COP28), si svolgerà a Dubai (Emirati Arabi Uniti) dal 30 novembre al 12 dicembre. Sarà presente una delegazione CIDSE, composta dal personale del Segretariato e da rappresentanti delle sue organizzazioni membri: CAFOD (Inghilterra e Galles), Fastenaktion (Svizzera), KOO (Austria), Maryknoll Office for Global Concerns (USA), Misereor (Germania), SCIAF (Scozia) e Trócaire (Irlanda). Si uniranno ai partner e agli alleati del Sud e del Nord del mondo per sollecitare i leader mondiali a prendere decisioni coraggiose e trasformative eliminando rapidamente tutti i combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) e affrontando il peggioramento degli impatti del cambiamento climatico, comprese le perdite e danni, per affrontare le cause profonde del cambiamento climatico.

Ispirato da Laudato Deum, la recente esortazione di Papa Francesco a tutte le persone di buona volontà sulla crisi climatica, e rafforzata dalla sua presenza a Dubai, CIDSE sta lavorando a stretto contatto con altri attori cattolici come Caritas Internationalis e il Movimento Laudato Si' per far sentire la voce cattolica a COP28. Il movimento interreligioso nell'affrontare l'emergenza climatica sarà messo in evidenza anche nel 'Padiglione della Fede', il primo di questo tipo organizzato in una conferenza delle parti dell'UNFCCC. CIDSE parteciperà alle attività organizzate presso il Faith Pavilion.

LE NOSTRE PRIORITÀ DI ADVOCACY

- Inventario globale (GST) dei progressi compiuti dai governi nazionali nel raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni dell’Accordo di Parigi: risultato trasparente
- Perdita e danni: messa in funzione del fondo per le perdite e i danni e gestione delle perdite e dei danni non economici (NELD)
- Fase dei combustibili fossili Out: eliminazione globale rapida, giusta ed equa dei combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) e transizione verso le energie rinnovabili
- Alimentazione e l'Agricoltura: maggiore riconoscimento dell’agroecologia come approccio efficace all’azione per il clima

Maggiori dettagli:
- 'Verso un primo bilancio globale responsabile. Verso il bene comune', CIDSE, posizione Misereor e Fastenaktion
- 'Rendere il Fondo Perdite e Danni accessibile alle comunità vulnerabili e alla società civile', documento informativo del CIDSE
- Posizione della CIDSE COP28 su alimentazione e agricoltura

PROGRAMMA DI ATTIVITÀ

GIO 30 novembre
'Incontro interreligioso informale nello spirito del dialogo Talanoa @COP28', 15:30 – 20:00 ora locale, Christ Church e online organizzato dal Comitato di collegamento interreligioso con l'UNFCCC

SABATO 2 dicembre
Consegna ufficiale del Dichiarazione dei leader religiosi, "Perdita e danno: il caso morale dell'azione", 14:30-15:00 ora locale, Padiglione della Fede. Co-organizzato da Caritas Internationalis, CIDSE, Movimento Laudato Si e SCIAF. Leggi il comunicato stampa.

LUNEDI 4 dicembre
'Il deficit di Fair Shares del 2023, lancio ufficiale della revisione dell'equità della società civile degli NDC e della mitigazione del 2035 Fair Shares, 15:00-16:30 ora locale, Zona B6, Edificio B2, Sala eventi collaterali 9. Vedi REPORT.


MAR 5 dicembre
– Evento collaterale ufficiale: 'Affrontare le perdite e i danni non economici attraverso una comprensione condivisa dello sviluppo umano e dell’ecologia', 13:15 – 14:45 ora locale, Sala SE 7, Zona Blu, Expo City. Co-sponsor: Caritas Internationalis, Santa Sede


– Evento collaterale ufficiale: 'Fondo danni e perdite: cosa succederà?', 15:00-16:30 ora locale, Zona B6, Edificio 85; Sala eventi collaterali 7, Zona Blu, Expo City. Co-sponsor: CIDSE, ActionAid International, Christian Aid, KOO, Maryknoll Office for Global Concerns, SCIAF – Collegamento live streaming

– Evento collaterale ufficiale: 'Alimentare la crisi climatica in nome dello sviluppo? Investimenti nei combustibili fossili e necessità di un’equa eliminazione graduale dei combustibili fossili', 18:30-20:00 ora locale, Padiglione Tedesco. Co-sponsor: BUND-Friends of the Earth Germany, Misereor, Deutsche Umwelthilfe – Collegamento live streaming

MER 6 dicembre
Evento collaterale: “Aumentare la fiducia e trasparenza per una transizione energetica socialmente giusta ai sensi dell’Accordo di Parigi', 14:30-15:15 ora locale, Padiglione della Fede, Zona Blu, Expo City. Co-sponsor: CIDSE, Fastenaktion, Misereor. Collegamento live streaming.


SABATO 9 dicembre
– Marcia globale per il clima

– Evento collaterale: 'Fede in azione per la giustizia climatica nell’affrontare perdite e danni": 14:30-15:30 ora locale, Padiglione della Fede, Zona Blu, Expo City. Co-sponsor: CIDSE, Chiesa di Svezia, Christian Aid KOO, Maryknoll Office for Global Concerns, SCIAF. Questo evento sarà livestreamed.


RISORSE

"Il deficit di quote eque nel 2023 – Una revisione dell'equità della società civile degli NDC e una mitigazione del 2035 in quote eque" e "Una fase equa di abbandono dell'estrazione di combustibili fossili - Verso un quadro di riferimento per un'eliminazione graduale equa e rapida a livello globale", Rapporti della Civil Society Equity Review 2023, Dicembre 2023

'Dichiarazione dei leader religiosi su perdita e danno: la motivazione morale per l'azione', ottobre 2023

 'Documento di sintesi della COP28: con l’aggravarsi della crisi climatica, la COP28 deve rappresentare un punto di svolta", documento di sintesi della CAFOD, novembre 2023

'Documento di sintesi della COP28: Affrontare la crisi climatica in contesti fragili e colpiti da conflitti', Cordaid, novembre 2023

"COP28: Action de Carême appelle à un paquet énergétique fondé sur trois piliers", comunicato stampa Fastenaktion, novembre 2023 (DE - IT)

'Un primo bilancio globale attuabile: fornire un percorso di correzione del percorso', Fastenaktion, Misereor ,Position paper del WWF, novembre 2023

'COP 28: Positionpapier Allianz für Klimagerechtigkeit' co-firmato da KOO, novembre 2023

'COP 28 Due pagine', Maryknoll Office for Global Concerns, novembre 2023

'L'effetto dell'energia fossile sulla COP28 diventa realtà', blog Misereor, novembre 2023

'Mind the Gap: affrontare e finanziare perdite e danni negli insediamenti urbani informali', Misereor Briefing Paper, novembre 2023

'Non fare nulla: il documentario su perdite e danni', SCIAF, 2023.

Inascoltato, inesplorato- Una visione olistica per affrontare le perdite e i danni “non economici”., Rapporto Caritas Internationalis, Catholic Relief Services (CRS) Caritas Australia e SCIAF, novembre 2023 (Sintesi)

Il costo dell'inazione: la giusta quota dell'Irlanda nel finanziamento di perdite e danni, Rapporto Trócaire e Christian Aid, novembre 2023

Raccomandazioni per l'azione alla COP28, Briefing della piattaforma “La nostra terra è la nostra vita”, ottobre 2023

CONTATTI IN SEDE
– Lydia Machaka, responsabile della giustizia climatica e dell'energia (machaka(at)cidse.org)
– Manny Yap, responsabile del cibo e del territorio (yap(at)cidse.org)
– Carmen Contreras, addetta alla comunicazione (contreras(at)cidse.org)


Foto di copertina: credito CIDSE

Condividi questo contenuto sui social media